Home / News

News

FRESENIUS MEDICAL CARE CELEBRA I 100 ANNI DALLA NASCITA

10.10.2012

Milano, 1 ottobre 2012 – Fresenius Medical Care, il più importante gruppo al mondo nella produzione di dispositivi medici e nella gestione globale di servizi per il trattamento dell’insufficienza renale, festeggia oggi il centenario della sua fondazione. Il Gruppo, che opera in 115 paesi al mondo, gestisce una rete di oltre 3.100 centri dialisi in tutto il mondo con oltre 256.000 pazienti in trattamento dialitico (circa 4 volte il numero complessivo dei pazienti in dialisi in Italia), porta il nome del suo fondatore, Dr. Fresenius che iniziò l'attività con un'azienda farmaceutica nel lontano 1912, quando ampliò il laboratorio della sua storica "farmacia Hirsch" iniziando la produzione di soluzioni di infusione e altri prodotti.

Dopo la seconda guerra mondiale, il Dr. Fresenius riprese a riorganizzare l'impresa quando morì improvvisamente nel 1946, lasciando l'azienda a sua figlia adottiva di 21 anni, Else Fernau che più tardi sposò Hans Kröner. Nei decenni seguenti la coppia sviluppò le attività produttive tanto da rendere l’azienda un gruppo internazionale dedicato alla cura della salute.

Nei 100 anni della sua storia  l’impegno del gruppo è sempre stato verso la ricerca di tecnologie e sistemi in grado di migliorare la qualità della prestazione dialitica, cercando di offrire ai pazienti di tutto il mondo una cura sempre migliore. Stessa dedizione che caratterizza l’attività del Gruppo, oggi impegnato a supportare i sistemi sanitari nei Paesi industrializzati con terapie innovative e quelli dei Paesi in via di sviluppo con il miglioramento dei livelli di assistenza.

 In Italia Fresenius Medical Care è presente con una sede a Palazzo Pignano (CR), che occupa complessivamente circa 550 addetti, uno stabilimento a Canosa Sannita (CH) con circa 130 addetti per la produzione di sacche per la dialisi peritoneale e una sede a Napoli per il coordinamento delle attività di cura gestite da NephroCare S.p.A. Il fatturato nel 2011 è stato pari a 149 milioni di Euro. In 6 regioni Italiane, è inoltre presente con un’importante rete di centri dialisi accreditati,  in grado di seguire più di 1.850 pazienti in dialisi cronica, con uno staff di circa 550 tra medici, personale infermieristico,  ausiliario ed amministrativo. In particolare ha in gestione la Nefrologia e i Centri Dialisi dell’Ospedale Bolognini di Seriate (BG) in un accordo di partnership pubblico-privato.